La MAD (Messa a Disposizione) è una richiesta informale prevista dal sistema scolastico italiano che ti aiuterà a entrare nel mondo del lavoro. La Messa a Disposizione non è regolamentata dal MIUR, pertanto la scuola si riserva la libertà di scegliere il candidato che ritiene più idoneo al ruolo da svolgere. Può essere presentata presso tutte le scuole italiane, a disposizione di chi vuole diventare insegnante o personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA), consentendo di accedere a ruoli di supplenza. La domanda di Messa a Disposizione, infatti, è ciò a cui le scuole fanno riferimento e che prendono in esame ogni qualvolta si scontrino con l’esaurimento delle graduatorie.

Presentare una MAD è utile per diversi motivi. Infatti offre la possibilità di rimanere in contatto con la scuola ed iniziare un percorso di crescita in questo mondo scolastico. Inoltre, oltre a percepire uno stipendio, grazie alla MAD è possibile accumulare un punteggio utile al fine di entrare nelle graduatorie di istituto e accadere in questo modo ai concorsi scolastici. Puoi utilizzare la MAD sia che tu sia iscritto alle graduatorie d’istituto (magari ti interessa candidarti anche in altre provincie diverse da quella in cui sei iscritto), sia che tu non sia iscritto a nessuna graduatoria, ma desideri candidarti per un posto di supplenza.

Per quanto riguarda i requisiti per la messa a disposizione, l’unico che quasi sempre è considerato necessario è il diploma, soprattutto per quanto riguarda la messa a disposizione come personale ATA, in quanto c’è meno possibilità che vengano convocati per ricoprire una supplenza in cattedre specifiche. Grazie a siti come https://insegniamo.com hai la possibilità di inviare la tua candidatura a migliaia di scuole italiane e potrai scegliere tu le province! Il processo è molto semplice e richiede poco tempo, il mezzo più efficace per ottenere degli incarichi a scuola!